Una nota di Domenico Cutrona

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota sull’impegno politico dei cattolici redatta dall’amico Domenico Cutrona. TUTTI ALLA RCERCA DEL CENTRO SENZA AVERNE TITOLO Assistiamo ad una presa di posizione, da parte di soggetti politici, estranei alla storia del centro della politica, che appare indispensabile fare il punto e una precisazione della questione. Il centro nasce dopo la pubblicazione nel 1891 della Enciclica “Rerum Novarum “, di Papa Leone XIII, dove in quel periodo  i cattolici non potevano votare per via dell’expedit, per focalizzare l’idea del cattolicesimo politico su alcun temi importanti della società, visto che i liberali si erano attestati su…

Una nota di Aldo Mariconda

A commento del mio ultimo editoriale, l’amico Aldo Mariconda, mi scrive la seguente nota: Caro Ettore, ho letto con interesse il tuo editoriale. Tu sai che io non credo molto ad una “rifondazione DC”, perché la storia è cambiata, non vi è più la guerra fredda e la divisione del mondo tra USA e URSS, la volatilizzazione dei partiti durante il ventennio mentre la DC covava in Vaticano all’ombra delle organizzazioni religiose e para, come la FUCI, e il PCI legato a Mosca. Poi l’Italia del dopoguerra era al 60% dipendente dall’agricoltura, e i contadini erano fortemente un segmento prevalentemente…

Giacomo Matteotti e don Luigi Sturzo

di Paolo Giaretta La Cisl di Padova e Rovigo ha organizzato a Fratta Polesine un convegno per ricordare la figura di Giacomo Matteotti nel suo comune natale, nel centenario del suo assassinio. Ho partecipato ad una tavola rotonda con Riccardo Nencini, studioso della figura di Matteotti e Gianfranco Refosco, segretario regionale della Cisl. A me è stato chiesto di analizzare i possibili contatti tra Matteotti e Sturzo, qui di seguito il mio intervento. Sono naturalmente due personalità con storie e caratteri diversi. A partire dall’anagrafe: Giacomo Matteotti è un polesano, di una famiglia benestante, nato nel 1885, socialista e anticlericale,…

Cambiamento d’Epoca

E’ aperto un ampio dibattito tra economia sociale di mercato e economia civile. Un contributo importante è quello offerto dagli amici veneziani di World Lab che sono lieto di editare sul nostro sito. Ringrazio gli amici Gianfranco Trabuio e Dino Gerardi con i quali condivido da tempo il loro progetto. Buona lettura. Ettore Bonalberti                      CAMBIAMENTO D’EPOCA – Una economia per la Post-Modernità–  PremessaIl cambiamento d’epoca che con sempre maggior forza  si annuncia, non potrà prescindere da una profonda metamorfosi del sistema economico attualmente dominante.Potrebbe, anzi, proprio cominciare da una rapida e radicale trasformazione della sua architettura, intesa come Chi (Modalità economica) gestisce Cosa (bene o servizio) e in che Misura.Le considerazioni sotto riportate,…